Interior design virtuale: VR e AR

Ti piacerebbe entrare nel futuro e vederlo per evitare gli errori? Rimarrai sorpreso, la realtà virtuale VR e aumentata AR nell'interior design rende possibile vedere il futuro. Basterà indossare occhiali VR/AR e così si potrà finire nel progetto. E oggi parleremo della pratica di creare un interno utilizzando le moderne tecnologie. L'introduzione di queste tecnologie può avvantaggiare anche il progettista più esperto, conferendo all'attività un vantaggio competitivo e attraendo clienti fedeli.



Come funziona?

Una persona indossa semplicemente occhiali di realtà virtuale o aumentata, e poi un appartamento, una casa, un oggetto commerciale con un interno creato programmaticamente si apre davanti a lui. Layout, decorazione, disposizione di mobili: lo sviluppatore può ricreare ogni componente in VR e AR e quindi apportarvi modifiche. Una vista a 360 gradi consente di navigare meglio nello spazio, valutare l'uso dell'area, considerare possibili opzioni di riqualificazione o espansione visiva dello spazio con soluzioni di design. Durante la visualizzazione, puoi apportare modifiche al progetto: cambieranno in tempo reale.


Vantaggi della tecnologia di progettazione della realtà virtuale:

· la capacità di fornire al cliente diverse soluzioni tra cui scegliere;

· creazione e completamento degli interni di altissimo livello per soddisfare le elevate richieste dei clienti;

· completamento più rapido del progetto grazie alla dimostrazione semplice e all'approvazione più rapida del progetto;

· visualizzazione ad alta precisione di trame di pareti, pavimenti, mobili;

· la possibilità di visualizzare la stanza in diversi momenti della giornata, simulare l'illuminazione naturale e artificiale;

· diverse opzioni per interagire con gli oggetti dell'ambiente;

· emotività (è molto più comodo per una persona "visitare" una stanza piuttosto che guardare il suo disegno / layout / disegno). Inoltre, il "quadro" può essere accompagnato da voce o musica.


Inoltre, gli occhiali per realtà virtuale per l'interior design forniscono anche un effetto WOW. La tecnologia è nuova, la maggior parte dei tuoi potenziali clienti non l'ha ancora incontrata. Pertanto, il processo di studio del progetto non sarà solo più conveniente, ma anche molto più divertente. Il design degli appartamenti in realtà virtuale sta diventando un importante vantaggio competitivo per le aziende di architettura, costruzione e design che desiderano attirare più potenziali clienti. Il rendering di alta qualità e ad alta risoluzione è ora disponibile. In futuro, le tecnologie si svilupperanno e miglioreranno.



Differenze tra le due tecnologie

La realtà virtuale (VR) simula un mondo separato. L'interazione richiede dispositivi speciali che trasmettono i movimenti umani e influenzano i sensi, il più delle volte un casco o occhiali.

Con la realtà virtuale puoi vivere appieno lo spazio interno: comprenderne le dimensioni, prendere oggetti, interagire con essi in modo interattivo, puoi cambiare i colori, e questo è un punto molto importante. Il cliente può parlare con il designer, nella stessa lingua. E questo è un approccio completamente diverso al processo di progettazione: più semplificato, coerente, produttivo ed efficiente.


Oggi la realtà virtuale consente di immergere quasi completamente una persona nell'interno. In una persona che indossa occhiali per realtà virtuale, lo spazio interagisce con l'interno così tanto che non solo puoi cambiare il colore delle pareti, prendere appunti e accendere la luce, ma allontanare la sedia dal tavolo.


Usando la realtà aumentata, non guardiamo il mondo direttamente, ma attraverso una sorta di "filtro" che incorpora oggetti virtuali nel mondo reale come se fossero davvero lì. A differenza della realtà virtuale, il mondo reale non esce dal campo visivo, ma viene "integrato". Molto spesso, uno smartphone o un tablet viene utilizzato come "filtro" per AR.


È più facile lavorare con la realtà aumentata (AR). Questo è il mondo reale, integrato da elementi virtuali che lo "espandono" o lo "arricchiscono".

Entrati almeno una volta nel modello virtuale, cominciamo a percepire lo spazio circostante in modo diverso. Cominciamo a sentirlo per quello che sarà. I clienti hanno subito iniziato a notare quelle cose che per loro hanno un ruolo: la quantità di luce, gli accostamenti di colore. Tutto ciò porta praticamente la realtà virtuale e aumentata al livello in cui la modellazione virtuale diventerà uno strumento per tutti i designer, come un righello e una matita. Molte aziende stanno già utilizzando le tecnologie di realtà virtuale e aumentata come strumento di visualizzazione primario o aggiuntivo. Tali decisioni hanno un effetto positivo non solo sul risultato del lavoro, ma anche sull'immagine dell'azienda nel suo insieme.

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti