Visori per realtà virtuale: tutto quello che c’è da sapere

La realtà virtuale (VR) è un mondo creato artificialmente in cui una persona si sente e si muove come nella vita reale. Il trucco principale della realtà virtuale è ingannare il cervello. Tecnicamente, la realtà virtuale può essere creata trasmettendo immagini diverse per gli occhi destro e sinistro, che vengono combinate nel cervello in una comune. Ma questo è un diagramma molto semplificato. Più sensori e sofisticati software creano un senso di presenza.


Oggi ci sono molti gadget VR sul mercato. Ognuno ha caratteristiche, capacità e funzioni diverse, ma una cosa sono li accomuna: il mondo virtuale che creano è insolitamente simile a quello reale e sta diventando ogni giorno più realistico. I sistemi di realtà virtuale sono dispositivi che, rispetto ai sistemi informatici convenzionali, simulano in modo più completo l'interazione con un ambiente virtuale agendo su tutti e cinque i sensi umani.





Cosa sono i visori VR?

Un visore VR è un dispositivo specializzato in grado di simulare una varietà di spazi 3D audiovisivi. Consiste in un alloggiamento in plastica (meno spesso in cartone), uno schermo con una partizione e lenti asferiche che focalizzano l'immagine. L'effetto della presenza viene creato grazie alla trasmissione adattativa dell'immagine a ciascun occhio separatamente e al tracciamento di tutti i movimenti della testa con un sensore giroscopico e un accelerometro.


Per un'interazione dell'utente a tutti gli effetti con elementi della realtà virtuale, vengono utilizzate apparecchiature aggiuntive:

· un magnetometro: è una specie di bussola che migliora l'orientamento nello spazio 3D;

· pulsante magnetico: espande le capacità dell'utente durante il gioco (ad esempio, può fungere da trigger negli attaccanti o da acceleratore di velocità nelle corse automobilistiche);

· controller di movimento: consente all'utente di prendere parte direttamente al gioco e interagire con gli oggetti;

· telecomando: consente di controllare il lettore video integrato e amplia notevolmente la funzionalità degli visori VR;

· cuffie: forniscono una "immersione" completa nella realtà virtuale;

· microfono: consente di inserire informazioni a voce e comunicare con altri utenti;

· sensori esterni di orientamento nello spazio - posizionati negli angoli della stanza per una migliore tracciabilità dei movimenti nella realtà virtuale.



Come utilizzare i visori per realtà virtuale?

Usare i visori per realtà virtuale è molto più semplice di quanto possa sembrare. Al giorno d'oggi, molti giochi e gadget telefonici sono destinati a questo intrattenimento, quindi devi solo scegliere ciò che ti interessa e acquistarlo. Collega gli visori per realtà virtuale al dispositivo appropriato (se si tratta di un telefono, devi metterlo in una custodia speciale), indossali e goditi il momento. Tuttavia, per non deluderti con il tuo nuovo dispositivo, è importante scegliere non solo l'attività giusta, ma anche i visori che soddisfano le tue esigenze.



Come scegliere i visori VR

Oggi sul mercato ci sono circa 1000 modelli di visori VR, quindi c'è molto da scegliere. Di proposito, sono tutti divisi in 4 tipi:

1. Visori VR per smartphone;

2. Visori VR per PC e laptop;

3. Visori VR per console di gioco;

4. Visori VR autonomi.

Consideriamo le loro caratteristiche in modo più dettagliato.


Visori VR per smartphone

Nei visori per realtà virtuale per smartphone, lo schermo è riprodotto dal display del dispositivo mobile, che è inserito nel corpo. Sono ottimi per guardare film in 3D, giochi VR mobili (ad esempio Minecraft, Real Recing 3, Need For Speed Shift, GTA Vice City) e applicazioni per computer 3D.

Funzionano solo con uno smartphone (esistono modelli universali, ad esempio VR BOX 2.0, che supporta la maggior parte degli smartphone moderni e quelli di marca, ad esempio Samsung Gear VR, adatti ai modelli di punta del produttore). La qualità dell'immagine dipende dall'espansione e dalla matrice del display dello smartphone (di conseguenza: migliore è lo schermo del dispositivo mobile, più luminosa è la permanenza nella realtà virtuale). Adatto per giochi per PC tramite connessione USB al PC.


Visori VR per PC e laptop

I visori per realtà virtuale per personal computer e laptop forniscono una "immersione" più profonda nel mondo immaginario rispetto ai gadget per smartphone. Sono dotati di un display completo (ce ne sono due nei modelli di punta), sensori aggiuntivi, controller e accessori.

Funzionano solo con un PC a cui sono collegati tramite cavi e dispongono di sensori integrati per tracciare la posizione dell'utente nello spazio (il famoso Oculus Rift ha stazioni base in grado di monitorare tutti i movimenti del giocatore).


Visori VR per console di gioco

I visori per realtà virtuale per console di gioco (console) sono simili nelle caratteristiche tecniche ai gadget per PC, ma "customizzati" specificamente per i giochi. Un ottimo esempio è Sony PlayStation VR.

Lavorano solo con una console di gioco e hanno un auricolare integrato e sensori per tracciare i movimenti dell'utente nello spazio virtuale.


Visori VR/AR autonomi

I visori per realtà virtuale autonomi sono i più funzionali e i più costosi nel segmento dei gadget VR.

Sono dotati di un potente processore, RAM e memoria flash, batteria e proprio sistema operativo, che permette di installare giochi e applicazioni direttamente nel casco. Creano inoltre la realtà aumentata proiettando oggetti volumetrici nel mondo reale.

Possono essere usati dal cellulare (utilizzabile ovunque) e non richiedono il tethering a smartphone, PC o console.





Quanto costano i visori VR e da cosa dipende il prezzo?

Come avrete intuito, il prezzo dei visori VR dipende dal loro scopo e funzionalità. Anche il marchio gioca un ruolo significativo.


I visori per realtà virtuale per smartphone sono l'opzione più conveniente sul mercato. È da loro che proponiamo di iniziare la conoscenza delle tecnologie VR. Il costo varia da $ 10 a $ 160.


I visori per la realtà virtuale per PC, laptop sono destinati ad un pubblico più altospendente. Prezzo entro 460 $ -1000 $.


I visori VR per console di gioco costano da $ 300 a $ 400.


Ma i dispositivi autonomi sono ancora un sogno irraggiungibile per la gente comune. Come accennato in precedenza, il prezzo dei modelli di punta può arrivare fino a $ 3.000.



Le principali differenze tra i modelli di visori per realtà virtuale

Ma se il principio di funzionamento è così semplice, perché alcuni modelli costano un centesimo, mentre altri costano una fortuna? Se non si tiene conto del marchio, il costo dipende dal principio di funzionamento del dispositivo stesso. Naturalmente, i visori per realtà virtuale stand-alone a tutti gli effetti sono i più costosi e i più economici sono i modelli sincronizzati con uno smartphone.


1. Supporto alla realtà aumentata. Attraverso le lenti, non vedi l'immagine proiettata, ma l'ambiente intorno a te con alcuni elementi aggiuntivi. Lenti traslucide o fotocamere separate ti consentono di ottenere un'immagine. In quest'ultimo caso, le telecamere sono posizionate e forniscono un angolo di visione a tutti gli effetti. L'immagine viene trasferita ai visori VR con un giroscopio incorporato. Quando la testa ruota o il giocatore si muove all'interno dei visori, l'immagine cambia in modo sincrono. Tali modelli sono molto più costosi.


2. Tracciamento della posizione nello spazio. I modelli più semplici di visori per realtà virtuale non tracciano la posizione del giocatore nella stanza. le opzioni con un giroscopio integrato possono fissare la posizione della testa e semplici visori per uno smartphone trasmettono semplicemente l'immagine dal telefono attraverso lenti trasparenti. Le opzioni di tracciamento della posizione più difficili sono il rilevamento del movimento laser, che è il modello utilizzato nell'HTC Vive. Tali visori non richiedono l'installazione aggiuntiva di telecamere, poiché "catturano" i movimenti del giocatore con l'aiuto di un segnale laser.


3. Fissazione del movimento della mano. Oltre ai visori per realtà virtuale, possono essere forniti sensori speciali. Il giocatore li prende in mano e i gadget trasmettono le informazioni al processore dei visori, che sincronizza i movimenti con l'immagine sulle lenti. Tali upgrade si trovano nei modelli più avanzati.

10 visualizzazioni0 commenti