La Realtà Aumentata nei musei

Le tecnologie AR aiutano i musei a raggiungere un nuovo livello di interazione con i visitatori e offrono loro un'opportunità unica di guardare il mondo che li circonda da una prospettiva diversa. Negli ultimi anni, la tecnologia AR si è sviluppata in modo dinamico, guadagnando rapidamente popolarità. Molti musei e mostre in tutto il mondo hanno già iniziato a utilizzarlo attivamente nel loro lavoro.


La realtà aumentata è il processo di utilizzo della tecnologia per sovrapporre immagini, testo o suoni a ciò che una persona sta già vedendo. L'essenza della tecnologia della realtà aumentata, progettata per aumentare la frequenza e l'interesse nei musei, è quella di sovrapporre la realtà virtuale agli oggetti del mondo reale. Con l'AR, visitare un museo può essere un viaggio divertente ed emozionante. Tutto ciò che serve per questo è un device mobile (telefono o tablet) con accesso a Internet e un programma speciale: un browser di realtà aumentata. L'utente si trova di fronte al palco e tiene il proprio dispositivo. Questo mostrerà loro una versione alterata della realtà. Esistono molti modi per utilizzare la realtà aumentata nei musei.




Funzionalità diverse

Il modo più semplice è usarlo per aggiungere spiegazioni ai dettagli. I musei forniscono informazioni ai visitatori in diversi modi standard: utilizzando pannelli informativi vicino alle mostre, utilizzando audioguide o tramite guide professionali. Con lo sviluppo della tecnologia della realtà aumentata, è diventato possibile non solo combinare questi metodi, ma anche ampliarli, per rendere più emozionante e istruttiva la visita al museo. Ad esempio, arrivi dinanzi una foto: accanto c'è una targhetta con informazioni sull'autore, il tempo della creazione, la dimensione della tela - fatti asciutti. Utilizzando la tecnologia AR, le stesse informazioni possono essere presentate in un modo completamente diverso. Puntando il tuo telefono o tablet su un tag speciale come un codice QR e scansionandolo, vedrai una presentazione sull'immagine sullo schermo del tuo dispositivo, ascolterai la storia dell'autore e allo stesso tempo potrai goderti l’originale. L'AR offre la possibilità di aggiungere una terza dimensione ai display dando vita a oggetti o scene. Esistono già molte organizzazioni in tutto il mondo che utilizzano l'AR. Questi progetti apportano qualcosa di nuovo alle collezioni esistenti e attirano un pubblico più ampio.


Posizionare tag speciali vicino alle mostre e ottenere informazioni di base su di esse è solo una delle possibilità dell'AR. Utilizzando la tecnologia della realtà aumentata, puoi, ad esempio, dare vita agli animali. Un'insolita mostra "Viaggiare con gli animali" è stata presentata ai suoi visitatori dal Darwin Museum nel 2014. Oltre ad osservare gli animali esposti nelle vetrine del museo, tutti i visitatori sono stati invitati a stare in piedi su un segno speciale posto sul pavimento al centro della sala e stare accanto a uno dei cinque animali: tartaruga delle Galapagos, lemure dalla coda ad anelli, struzzo africano , leone e antilope gerenuch.


Mentre il visitatore si fermava sul segno, gli animali prendevano vita sul grande schermo, lasciavano le finestre, si avvicinavano ai visitatori, gli giravano intorno. Con l'aiuto dell'AR, viene creato l'effetto della presenza e dell'essere di un animale vicino e che interagisce con esso, ad esempio, puoi allungare la mano e accarezzarlo virtualmente, oltre a scattare una foto per la memoria. Tali modelli animali interattivi ripetevano completamente i dati esterni e il comportamento di prototipi viventi reali, e quindi ciò che stava accadendo sullo schermo non sollevava dubbi sulla sua realtà.



Cosa serve per creare una buona App AR?

L'industria dello sviluppo di applicazioni AR ha iniziato la sua strada di recente, ma ha già sviluppato alcuni criteri per la qualità del prodotto finale:


· Coinvolgere un pubblico. È molto importante coinvolgere correttamente il tuo pubblico. Nel momento in cui un visitatore è immerso nel mondo della realtà aumentata, ricevendo compiti sorprendenti, dovresti vedere la gioia sul suo viso.

· Convenienza. Il termine stesso "realtà aumentata" suona già complicato. Lavorare sulla facilità d'uso della tecnologia è un must nel processo di produzione nelle aziende IT. Più è facile usare una tecnologia, più persone vorranno provarla.

· Connessione con il mondo. Deve esserci una chiara connessione tra un'app AR e il mondo reale. A differenza della realtà virtuale, la realtà aumentata non porta l'utente nel mondo virtuale. Questo aiuta a coinvolgere i visitatori che vengono con famiglie e amicizie.



Qual è il futuro della realtà aumentata nei musei?

Ci sono molte interessanti applicazioni di realtà aumentata nello spazio museale. La realtà virtuale è ancora costosa, in alcuni casi proibitiva. Sono necessarie molte attrezzature speciali. L'AR potrebbe fornire un modo più economico per dare vita ai display.

Musei e curatori sono già pieni di conoscenza e voglia di coinvolgere le persone nel dialogo. La realtà aumentata è un altro strumento in grado di trasmettere questa conoscenza. Invita i visitatori a saperne di più. Un ritratto virtuale di un artista che parla del proprio lavoro può incoraggiare un maggiore coinvolgimento. Lo scheletro animato può aiutare i visitatori a comprendere nuovi concetti. L'AR può anche aiutare a contestualizzare una storia mescolando vecchio e nuovo. Ad esempio, può visualizzare scene storiche sovrapposte a quelle moderne.

Questa tecnologia può attirare l'attenzione delle persone e mantenerla più a lungo alle fiere. AGO ha condotto un sondaggio prima di aprire la sua struttura AR. È stato riscontrato che il visitatore medio delle collezioni museali, in media, trascorre solo 2,31 secondi davanti a ciascuna immagine. Nella vita frenetica di oggi, dove i visitatori non sempre tendono a soffermarsi, i musei possono utilizzare la tecnologia AR per attirare la loro attenzione.


19 visualizzazioni0 commenti